venerdì 14 novembre 2014

URGENTE!



ATTENZIONE PREGO:
ULTIMA CHIAMATA AI PASSEGGERI DEL VOLO "STUDENTI D'ITALIANO A PAMPLONA". SI PREGA I GENTILI PASSEGGERI DI QUESTO VOLO DI RECARSI AL FINESTRINO DI: http://italianoperpiacere.blogspot.com.es/ PER POTER FARE IL CHECK-IN E COSÌ NON ANNULLARE IL VOLO.

SE NON CI SONO PASSEGGERI, L'AEREO NON PARTE...

mercoledì 5 novembre 2014

In bocca al lupo!

Volete sapere da dove proviene questo modo di dire per augurare fortuna?


Ecco allora alcuni siti che ve lo spiegano:
SAPERE.IT
ACCADEMIA DELLA CRUSCA

martedì 28 ottobre 2014

Food for thought

Così lo dicono in inglese: "Cibo per la mente".
In italiano non esiste un'espressione tale (almeno che io sappia), ma l'idea di questo post è proprio quella, farvi pensare un pochino, e anche opinare.
Che vi suggerisce questa foto?

venerdì 24 ottobre 2014

Andiamo all'opera? CAVALLERIA RUSTICANA

Abbiamo di nuovo la possibilità di andare a godere di un concerto d'opera in italiano, a Pamplona. Eccovi il link con tutte le informazioni: CAVALLERIA RUSTICANA

Provo a stuzzicare il vostro interesse con questo video:

Vi piace l'opera, che opere liriche conoscete?
Perché di solito è un genere musicale che non attira tanto i giovani?
Puoi leggere quest'articolo per avere più informazione:

Quando si compiono 400 anni è difficile essere ancora alla moda agli occhi dei giovani.
Il 24 febbraio 1607, venne eseguito l’Orfeo di Monteverdi, prima Opera importante nella storia della musica. E oggi, a 400 anni di distanza, incombe la fine sulla «centrale elettrica dei sentimenti»,.come la definì una volta l’autore e regista Alexander Kluge.
Questo perché, nonostante l’Opera si preoccupi delle nuove generazioni, i giovani solo raramente si imbattono in un Flauto Magico di Mozart, o ne La Traviata verdiana.
Un terzo degli appassionati dell’Opera ha tra i 55 e i 64 anni.

martedì 21 ottobre 2014

Le doppie

In questi giorni d'inizio corso, cerco di lavorare abbastanza la fonetica. Con gli alunni del 1º anno insisto molto con le doppie, che creano abbastanza problemi d'ortografia. Eccovi un sito dove vi potrete allenare un pochino:  PRATICHIAMO LE DOPPIE 

Se invece volete guardare un video per bambini dove si parla delle doppie, eccolo qua!:
video

 Vi invito anche a recitare un po' di filastrocche ...

La ballata delle doppie 
La pala è per spalare e la palla è per giocare. Il Papa è per pregare
e la pappa è per mangiare.
Con la penna si scrive chi è in pena non ride. I pani dal fornaio
e i panni dal merciaio.
La sera è dopo il mattino 
e la serra è nel giardino. 
La rosa ha più di un colore,
a volte è rossa ed ha sempre odore. 

Il gatto Baffetto 
Il gatto Baffetto è andato sul letto,
ha fatto un cerchio perfetto.
Dentro ci ha messo:
le zampe, il musetto,
il naso rosa confetto.
Sonnecchia tranquillo,
la coda a ciambella,
un occhio socchiuso per sentinella.
Vendesi doppie 
Al supermercato delle doppie
Le letterine si vendono a coppie;
le puoi leggere sulle etichette
di barattoli e scatolette.
Non trovi mele, ma caramelle,
non ci son salami, ma mortadelle.
Il prosciutto non è crudo, ma cotto;
il pane? C’è solo il pan biscotto.
Se fra le doppie non ti sei smarrito
Ti auguriamo buon appetito.
Continua a girare tra gli scaffali,
farai pranzetti davvero speciali.

Le doppie 
Le gemelle sono sorelle
che hanno la stessa faccia,
gli stessi occhi,
gli stessi capelli,
la stessa bocca
e la stessa altezza


venerdì 17 ottobre 2014

Statuto

Anno scolastico nuovo, musica nuova, suggeritami da Gonzalo, alunno del 1º anno. 
Grazie Gonzalo!!!

Ci sono altre canzoni magari più belle, ma questa mi sembra abbastanza orecchiabile.
Buon fine settimana!

video

Abbiamo vinto il Festival di San Remo
Ma che onor per noi vincer questa gara, 
era già previsto un anno fa... siamo il miglior gruppo dell'umanità: grandi musicisti, brani d'alta qualità; abbiamo vinta il FESTIVAL di SANREMO abbiamo vinto il FESTIVAL di SANREMO abbiamo vlnto Il Festival dl Sanrè: che bravi siamo La canzone che avevam composto non andava bene ci dicevan: Non c'è posto... quella giusta poi ce I'ha scritta un signore che nei brani in gara trovi sempre tra gli autor; abbiamo vinto il Festlval dl SanRemo abbiamo vinto ll Festival di SanRemo abbiamo vinto ll Festival dl Sanrè: che bravi siamo E ci gasiamo, e ci vantiamo sempre di più!
Ora non suoniamo più in cantina, non viaggiamo più in furgone, ora siamo grandi stars: che brodo è?.... La cantan gli operai felici sul lavoro anche i figli a scuola la san già cantare in coro; ora non siam più "senza occupazione" ci han chiamati artisti e adesso chi ci ferma più? .... 
RITORNELLO
Si! Abbiamo vinto il Festlval di SanRemo abbiamo vinto il Festival

giovedì 16 ottobre 2014

CIAO, CONOSCI L'ORIGINE DI QUESTA PAROLA?

Il termine ciao, come tutti ben sanno, è la forma di saluto informale ed amichevole più utilizzata nella lingua italiana. L'origine del termine però è probabilmente meno nota e il significato del saluto si è decisamente modificato con il passare del tempo. Deriva infatti dalla parola veneziana s'ciào (inizialmente s'ciàvo), che deriva a sua volta dal neolatino sclavus, ovvero schiavo. All'epoca della Repubblica di Venezia era usanza salutare in questo modo, senza distinzione di classe sociale, rivolgendosi al proprio interlocutore con quello che al giorno d'oggi corrisponderebbe ad un "servo tuo".
Fonte: CURIOSITÀ


E voi, conoscete l'origine di altri saluti come "hola" o "kaixo"? O magari di altre lingue?